Spartiti e file audio del coro di Cl di Padova

Attenzione, questa pagina è in via di trasferimento al sito, già attivo, http://www.eugenioandreatta.com/spartiti-e-audio-per-coro/. Vi preghiamo di prendere nota del nuovo indirizzo.

Cliccare sui link per scaricare gli spartiti e ascoltare i file audio. Se l’audio non parte scaricarlo sul proprio computer cliccando con il tasto destro. I file audio, a puro scopo didattico, sono ricavati da spartiti scritti con il software Harmony assistant.

Adeste fideles di Anonimo arm. Lorenzo Perosi (1872-1956) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Alma redemptoris mater – Giovanni Pierluigi da Palestrina (1525-1594) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Amicus meus – Tomas Luis de Victoria (1548-1611) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Anime affaticate et sitibonde – Autore ignoto (sec. XVI) spartito audio: tutti soprani contralti tenori

As torrents in summer – Edward Elgar (1857-1934) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Ave Maria – Luca Belloni (1969) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Ave Maria – Tomas Luis de Victoria (1548-1611) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Ave vera virginitas – Josquin Des Prèz (1450-1521) spartito audio: tutti soprani  tenori bassi

Ave verum corpus – Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) spartito audio tutti soprani contralti tenori bassi

Benedetto sia lo giorno – Giovanni Animuccia (1520-1571) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Bogoroditze Devo – Sergej Rachmaninov spartito audio tutti soprani contralti tenori bassi 

Bone Pastor – Thomas Tallis (1505-1585) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Caligaverunt oculi mei – Tomas Luis de Victoria (1548-1611) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Cantate Domino – Giovanni Croce (1557-1609) spartito audio tutti soprani contralti tenori bassi

Christe fili Dei – Josquin Des Prèz (1450-1521) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Come help o God – William Byrd (c. 1540-1623) spartito audio: tutti soprani 1 soprani 2 contralti tenori bassi

Cristo al morir tendea – Fra Marc’Antonio da San Germano (sec. XVI) spartito audio: tutti soprani contralti (soprani II) tenori

Cristo risusciti (melodia XII sec.) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Crucem tuam – Vittore Bellemo (1879-1953) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

D’amor pane dolcissimo – Anonimo. Elab. E. Consonni, testo S. Varnavà spartito audio: tutti soprani contralti tenori

Discendi Santo Spirito – Albert Schweitzer (1875-1965) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Domine refugium – Adam Gumpelzhaimer (1559-1625) spartito audio: una voce tre voci

Domine, tu mihi lavas pedes? – Manuel Cardoso (1566-1650) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Dulcis Christe – Michelangelo Grancini (1605-1669) spartito audio: tutti soprano I soprano II

Egli è il tuo bon Jesù – Fra’ Dionisius Placiensis (sec. XV-XVI) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Gaude Maria Virgo – Tomas Luis de Victoria (1548-1611) spartito audio: tutti soprani 1soprani 2contraltitenoribassi

Gaudete, Christus est natus – Anonimo XV sec. spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Giesù, Giesù, ognun chiami Giesù – Feo Belcari (1410–1484) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Giesù sommo conforto dal “Libro delle Laudi Spirituali” di padre Serafino Razzi (1563) spartito audio: tutti soprani contralti tenori

Hristòs voskrese (Cristo è risorto) – Alexander Konstantinovich Glazunov (1865-1936) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Hymne à la nuit su tema di J.-Ph. Rameau (1683-1764) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Jesu dulcis memoria – Tomas Luis de Victoria (1548-1611) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Jesu rex admirabilis – Giovanni Pierluigi da Palestrina (1525-1594) spartito audio: tutti soprani contralti tenori

Jubilate Deo – Adriano Banchieri (1568-1634) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Mille regretz – Josquin Des Prèz (1450-1521) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Music, when soft voices die – Charles Hubert Hastings Parry (1848-1918) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Ne reminiscaris Domine – Peter Philips (1560c.-1628) spartito audio: tutti soprani1 soprani2 contralti tenori bassi

Nascoso è il mio sol – Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)  spartito audio: tutti

Nitida stella di Anonimo (XVIII sec) – spartito audio tutti soprani contralti tenori bassi

Ninje otpušcaješi (Nunc dimittis) – Aleksandr Arhangelskij (1846-1924) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Non nobis, Domine – P. Doyle (1953-) spartito audio: soprani 1 soprani 2 contralti tenori bassi

O bone Jesu – Michelangelo Grancini (1605-1668)  spartito audio: tutti soprani contralti bassi

O Jesu mi dulcissime – Felice Anerio (1560 ca.-1614) spartito audio: tutti soprani contralti tenori

O Jesu, vita mea es tu – Anonimo spartito audio tutti  soprani contralti tenori bassi

O Maria diana stella di Fra’ Serafino Razzi (1531-1613) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

O sacrum convivium – Giovanni Carisio (1627-1687) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Qui presso a te – Anonimo spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Regina caeli – Gregor Aichinger (1564-1628) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Salutatio angelica – Giovanni Antonio Grossi (1615-1684) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Se tu m’accogli – Johann Sebastian Bach (1685-1750) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Stabat mater – Zoltán Kodály (1882-1967) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Tatal nostru (Padre nostro) – Liturgia romena spartito audio: tutti solista soprani contralti tenori bassi

Tenebrae factae sunt – Tomas Luis de Victoria (1548-1611) spartito audio: tutti  soprani contralti tenori bassi

Tu mi guardi dalla croce – Anonimo, attribuita a W.A. Mozart (1756-1791) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Vero amor è Gesù (anonimo) spartito audio: tutti soprani contralti tenori bassi

Informativa sui cookies

Si precisa che il presente sito internet è ospitato gratuitamente dalla piattaforma WordPress, pertanto la maggior parte delle informazioni personali e relativi cookies sono visibili e gestiti da WordPress secondo la Policy di Automattic Inc.

Nessun file cookies degli utenti, visitatori o utilizzatori del sito è presente, conservato o visibile all’amministratore del presente blog.

Cosa sono i cookies?

I cookies sono file che possono venire salvati sul computer dell’utente (o altri dispositivi abilitati alla navigazione su internet, per esempio smartphone o tablet) quando esso visita i Siti Web. Di solito un cookies contiene il nome del sito internet dal quale il cookies stesso proviene e la “durata vitale” del cookies (ovvero per quanto tempo rimarrà sul dispositivo dell’utente).

Per ulteriori informazioni sulle terze parti che utilizzano i cookie e sul relativo trattamento di questi quali dati personali, far riferimento a questa pagina, nonché alla Privacy Policy di Automattic Inc. (WordPress) e delle terze parti (Facebook Inc., Twitter Inc., Google Inc., Pinterest Inc.).

Cookies di terzi

Questo sito potrebbe contenere link o riferimenti per l’accesso ad altri siti Web e/o condivisione con altre applicazioni e social network. Non è possibile controllare i cookie/le tecnologie di monitoraggio di terzi ai quali la presente Cookies Policy non si applica. È possibile disattivare i cookies di terze parti dalle preferenze del browser.

Come disabilitare i cookies?

La maggioranza dei browser internet sono inizialmente impostati per accettare i cookies in modo automatico. L’utente può modificare queste impostazioni per bloccare i cookies o per avvertire che dei cookie vengono mandati al dispositivo dell’utente medesimo. Esistono vari modi per gestire i cookies. L’utente può fare riferimento al manuale d’istruzioni o alla schermata di aiuto del suo browser per scoprire come regolare o modificare le impostazioni del suo browser. In caso di dispositivi diversi (per esempio, computer, smartphone, tablet, eccetera.), l’utente dovrà assicurarsi che ciascun browser su ciascun dispositivo sia regolato per riflettere le proprie preferenze relative ai cookies.

Ti piace cantare? Corso di canto per studenti universitari

140925 locandina corso di cantoTi piace cantare? Sei uno studente universitario e vorresti imparare le tecniche fondamentali del canto, oppure migliorare le tue conoscenze?

Dopo il successo dell’edizione 2013-14, sono aperte le iscrizioni al Corso di canto con insegnanti specializzati in canto barocco, lirico e moderno

Docenti:

Floriana FORNELLI (canto barocco)
Ilaria VERZUCOLI (canto lirico e moderno)

Sono previste lezioni individuali da 30 minuti, al costo di 5 euro ciascuna. Il periodo di frequenza sarà ottobre 2014 / giugno 2015 nella parrocchia di Terranegra a Padova. Iscrizioni entro mercoledì 8 ottobre. È prevista una selezione iniziale per l’ammissione al corso.

Per info contattare SOFIA 320-4142419 o MATTIA 389-8177056 o scrivere a corsodicantopadova@gmail.com

Iniziativa finanziata con il contributo dell’Università di Padova sui fondi della Legge 3.8.1985 n. 429

Musica sacra e profana con l’Ensemble femminile Sicut Rosa

Un

concerto con repertorio misto sacro e profano quello che si terrà

 

domenica 8 giugno alle 21.00

Centro congressi Padova “A. Luciani”

 

via Forcellini 170/a

 

 

 

con l’Ensemble Sicut Rosa

 

diretto da Maria Elena Mazzella

 

 

 

Il concerto è finanziato con i fondi della legge 3.8.1985 n. 429 sulle iniziative culturali studentesche.

 

Il progetto intende proporre l’esecuzione di alcuni brani tratti dal repertorio corale per voci femminili con accompagnamento d’organo, che si collocano a cavallo tra i due secoli e oltre, concentrando particolarmente la propria attenzione su importanti compositori italiani e francesi.

 

Per la parte sacra verranno eseguiti, tra gli altri brani, il Cantique de Jean Racine e Maria mater gratiae di Gabriel Fauré e l’Ave Maria di Camille Saint-Saens. Cori di opere invece per la parte “profana” della serata, con pezzi celebri tra i quali due brani verdiani: il coro delle Zingarelle della Traviata e il coro delle Streghe del Macbeth e un altro brano di grande impatto quale il coro delle Sigaraie della Carmen di Bizet.

 

Durante il concerto sono previsti anche vari brani solistici e duetti delle classi di canto delle insegnanti Ilaria Verzucoli e Floriana Fornelli.

 

Il concerto è affidato all’Ensemble vocale Sicut Rosa, gruppo di recentissima costituzione con sede presso il Duomo di Ferrara, ove si esibisce con regolarità; è formato da giovani cantanti diplomate al conservatorio, che si propongono di studiare e diffondere il repertorio sacro e profano per voci femminili dei secoli XVIII, XIX e XX.

 

La direttrice dell’Ensemble Sicut Rosa, Maria Elena Mazzella, deve la sua formazione artistica a Davide Gualtieri. Dopo aver conseguito la Maturità classica e il Diploma di Pianoforte, inizia lo studio della composizione con Ivan Fedele; successivamente si dedica alla coralità, ottenendo il Diploma di Musica corale e Direzione di coro presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Alcuni anni più tardi, presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, consegue il Diploma del Corso superiore di Direzione corale, unico in Italia, studiando, fra l’altro, analisi e composizione, paleografia e semiografia musicale, tecnica e pedagogia vocale. Nello stesso tempo si specializza in Musica sacra e Canto gregoriano con Alberto Turco, con cui collabora per diversi anni in qualità di corista e preparatrice vocale del coro femminile “In dulci Jubilo”; partecipa a concerti e rassegne internazionali in Italia e all’estero.

 

Nel 1989 fonda il coro polifonico “Le Voci del Mesma” con il quale tiene numerosi concerti.Nel 1999 fonda il complesso di voci bianche “Piccolo coro Crescendo”, con il quale partecipa a diversi concerti e rassegne corali. Da anni s’interessa attivamente alla coralità infantile e alla didattica musicale, prestando la sua opera di docente in scuole di ogni ordine e grado e nei corsi di aggiornamento per gli insegnanti; è stata direttrice del coro dell’I.D.M.S. di Tortona (Al) e ha collaborato per diversi anni con l’Istituto Pontificio di Musica sacra di Roma, tenendo seminari e corsi di pedagogia vocale in molte località italiane.

 

Ha seguito corsi sulla Ritmica Jacques-Dalcroze e sulla Pedagogia di Z. Kodàly. Dal 2007 al 2009 ha seguito in Francia i corsi di Pneumafonia di Serge Wilfart, partecipando a diversi stages in qualità di allieva e assistente. Nel 2009 consegue, presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce, il Biennio specialistico in Polifonia rinascimentale sotto l’alto magistero di Diego Fratelli.

 

Nel 2004 fonda il Coro di Voci bianche del Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara,  con il quale ha svolto per diversi anni attività didattica e concertistisca; continua ancora oggi a lavorare nell’ambito della coralità infantile, gestendo e conducendo il progetto Imparar cantando, promosso dal Conservatorio e curando la formazione di cori scolastici e di voci bianche sul territorio. E’ chiamata a costituire e dirigere diversi gruppi corali liturgici e non, presso diverse sedi e realtà locali. Dal 2009 al 2012 è vocalista del quartetto “Novel canto” e attualmente canta nell’ensemble vocale “Il dilettoso monte”. Ha recentemente fondato il gruppo femminile “Sicut rosa”. Lavora come preparatrice vocale presso realtà corali in tutta Italia e presso comunità religiose e monastiche, tra cui la Comunità di Bose, fondata da Enzo Bianchi.

 

È docente di Direzione di coro e Composizione corale presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara.

G.K. Chesterton, un mistico pratico

chestertonIn Italia è conosciuto quasi soltanto come autore della famosa serie di romanzi polizieschi che hanno come protagonista Padre Brown, e relegato perciò ad autore di letteratura per ragazzi o d’evasione. Eppure, basta leggere anche solo uno dei gialli di G.K. Chesterton per rendersi conto che in essi sono idee che si scontrano e non semplicemente buoni e cattivi. Sparsa nei suoi romanzi, articoli di giornale e saggi vi è una filosofia completa e vitale, legata in intima unità. La sua antropologia è un contributo originale e particolarmente significativo per approfondire il significato dell’uomo e della sua ragione e il suo rapporto con il mondo e con la verità.

Per questo motivo, un gruppo di studenti di Lettere dell’Università di Padova ha invitato due tra i maggiori esperti dello scrittore inglese per l’incontro

G.K. Chesterton, un mistico pratico

giovedì 29 maggio ore 21.00
scuola della carità, via San Francesco 61, Padova

con

Edoardo Rialti docente di Letteratura alla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale

Annalisa Teggi dottore di ricerca in letteratura comparata e saggista

Fu il grande sociologo dei mezzi di comunicazione Marshall McLuhan a definire Chesterton «un mistico pratico». A chiarire il concetto, ecco le letture preferite dello scrittore inglese: il Vangelo, Giobbe, Stevenson, Whitman, Chaucer, Dickens, Browning, Samuel Johnson, Defoe, san Tommaso, i fioretti di san Francesco, e ovviamente gli “eretici”: Shaw, Wells, Kipling… Ma a far bella mostra di sé era soprattutto il mitico “Bradshaw”, ovvero l’orario dei treni inglesi. «Tenete per voi il vostro Byron che commemora le disfatte degli uomini. Io verserò lacrime d’orgoglio leggendo l’orario delle ferrovie» scriveva GKC in L’uomo che fu giovedì.

Edoardo Rialti è dottore in letteratura italiana, e dottorando di ricerca presso l’Università di Firenze. Insegna Letteratura alla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale e all’Istituto Teologico di Assisi. È studioso e traduttore dell’opera di Chesterton, Tolkien, C. S. Lewis, T. Howard e Michael O’ Brien. Ha recentemente curato e tradotto “Narnia ed oltre: i romanzi di C. S. Lewis” di T. Howard, e il romanzo “Il Libraio” di M. O’ Brien. Di prossima pubblicazione presso San Paolo è la sua traduzione dell’ultimo romanzo di M. O’ Brien, “L’isola del mondo.”

Annalisa Teggi è dottore di ricerca in letteratura comparata e come saggista si occupa di studi danteschi anglo-americani: nel 2009 ha tradotto e curato una nuova edizione dell’Epistola a Cangrande di Dante (Raffaelli editore). È traduttrice di prosa e poesia di lingua inglese, in particolare delle opere di Gilbert Keith Chesterton: nel 2008 è stata autrice della prima traduzione esistente de La ballata del cavallo bianco e ha recentemente pubblicato una nuova traduzione di Uomovivo (Lindau editore). Attualmente collabora con la rivista Tempi, curando una rubrica chestertoniana intitolata «Tremende bazzecole».